Acidi Biliari

Quante volte abbiamo sentito parlare della bile, e forse non sappiamo che è composta da acidi biliari, che agiscono come un detergente nell’intestino tenue.

Acidi biliari

Giocando il fegato un ruolo fondamentale nella regolazione del colesterolo, durante questo processo si formano gli acidi biliari. Composti di 24 atomi di carbonio diidrossilati o triidrossilati, essenziali nella digestione per sciogliere e sfruttare i grassi.

Tipi di acidi biliari.

Va notato che gli acidi biliari primari sono quelli prodotti nel fegato dal colesterolo. Poi, come la bile, raggiungono l’intestino tenue, diventando secondari per l’azione degli enzimi.

Così, tra gli acidi biliari primari si trovano gli acidi biliari:

  • La colica, una delle più importanti, che coniugata con la taurina, dà origine all’acido taurocolico.
  • Cenodossicolico, agisce diminuendo la saturazione del colesterolo, facilitando la dissoluzione dei calcoli biliari.

Inoltre, tra gli acidi biliari secondari sono:

  • Deossicolico, è un composto utilizzato dall’organismo durante la digestione per l’emulsione dei grassi e il successivo assorbimento nell’intestino.
  • Lithocolic, formato dal quenodesossicolato dall’azione batterica, agisce solubilizzando i grassi per un migliore assorbimento.
  • Hiodeoxycholic, forma un’altra delle sostanze metaboliche che sono prodotte da batteri intestinali.
  • Ursodeossicolico, un componente che favorisce il trasporto del colesterolo dalla cistifellea all’intestino, dove viene eliminato.

L’importanza biologica degli acidi biliari.

Normalmente in condizioni normali, i livelli ritmici legati all’assunzione variano quotidianamente. Sebbene il colesterolo non sia considerato un nutriente speciale, è essenziale per la formazione di membrane cellulari, ormoni sessuali, ghiandole surrenali e acidi biliari.

È così che gli acidi biliari generano i sali, che costituiscono la bile, un liquido necessario per l’emulsione di grassi, e la sua successiva degradazione per l’azione delle lipasi. In questo processo c’è un assorbimento di vitamine liposolubili, il drenaggio biliare è migliorato, evitando la presenza di infezioni. Inoltre, l’acido colico genera acido taurocolico e glicolico, formando acidi biliari secondari con batteri nell’intestino. Tutto questo facilita il processo di assorbimento intestinale, che viene poi sintetizzato in lipoproteine o chilomicroni.

E ‘quindi importante prendersi cura del fegato, come danni al fegato compromette questo meccanismo, causando gravi conseguenze, come l’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e lipoproteine ricche di colesterolo nelle arterie coronarie. Possono portare all’indurimento delle arterie e allo sviluppo di cardiopatie coronariche.