Acidi E Basi

In poche parole, acidi e basi sono due composti chimici che hanno caratteristiche diverse quando reagiscono con altri elementi.

Sulla base di quanto sopra, gli acidi, a contatto con altre sostanze, rilasciano ioni idrogeno che producono un’azione corrosiva.

D’altra parte, le basi sono sostanze alcaline che, aderendo ad altri componenti, creano ioni idrossido generando un effetto caustico.

Gli acidi e le basi originano una serie di proprietà quando scambiano le loro particelle con un elemento solubile, che è stato oggetto di ricerca nel corso della storia.

Alla fine del XVIII secolo, il chimico francese Lavoisier affermava che l’ossigeno era un componente indispensabile nella formazione degli acidi.

Nel 1810, il chimico britannico Humphry Davy affermò che l’idrogeno era anche un fattore fondamentale negli acidi.

Qualche tempo dopo, è stato dimostrato che la proprietà alcalina delle basi ha neutralizzato l’azione dell’ossigeno e dell’idrogeno che produce sali.

In altre parole, quando una base è unita ad un acido, avviene un processo di neutralizzazione dell’attività corrosiva.

Teorie degli acidi e delle basi.

Teorie di acidi e basi

A partire dal XX secolo sono state formulate tre grandi teorie sul comportamento e la natura degli acidi e delle basi:

Arrhenius: definisce gli acidi come elettroliti contenenti idrogeno che, se disciolti in acqua, producono una concentrazione di ioni idrogeno, e le basi come una sostanza che, se disciolta, genera ioni idrossido.

Questa teoria era limitata, in quanto descriveva solo la reazione degli acidi e delle basi nei liquidi.

Bronsted-Lowry: specifica che gli acidi sono in grado di donare protoni, essendo le basi adatte a riceverli.

Questa tesi supera l’Arrhenius, perché permette di estendere il numero di elementi con proprietà di base.

Lewis: dichiara che una base può donare un paio di elettroni e un acido può accettarli.

Con quest’ultima teoria si allarga il concetto di sostanze che agiscono contemporaneamente come acidi e basi.

Proprietà ed esempi di acidi e basi.

Le diverse proprietà degli acidi sono le seguenti:

  • Di solito sono liquidi o gassosi, hanno un sapore amaro e colorano di rosso i pigmenti vegetali.
  • Essendo ionizzati, sono eccellenti conduttori di corrente elettrica in mezzi acquosi.
  • Reagiscono con alcuni metalli come il magnesio e lo zinco, rilasciando idrogeno gassoso.

Esempi di acidi sono: perclorico, nitrico, nitrico, citrico, ascorbico, ascorbico, cloridrico, tartarico, solforico, fluoridrico, acetico, cromico, cromico, indolaceo, desossiribonucleico, tricarbossilico, formico, gluconico, lattico, benzoico, malico, tra gli altri.

Molti di questi acidi si trovano in alimenti come arance, limoni, limoni, pompelmo, mele, latticini e aceto.

Proprietà ed esempi di acidi e basi.

Per quanto riguarda le particolarità delle basi si trovano le basi:

  • Hanno un sapore aspro, sono scivolose al tatto e in presenza di acidi protonici formano sali e acqua.
  • Il suo carattere elettrolitico nelle soluzioni lo rende un buon conduttore di energia elettrica.
  • A contatto con gli acidi ha un’azione neutralizzante dell’effetto corrosivo che producono.

Alcuni prototipi delle basi sono: idrossido di sodio, idrossido di calcio, idrossido di rame, ipoclorito di sodio, idrossido di magnesio e carbonato di calcio.

Nella vita quotidiana le basi si trovano anche nel latte di magnesia, cloro per piscine, bicarbonato di sodio, saponi e detergenti.

Gli acidi e le basi possono essere classificati in base alla loro forza o debolezza, e in base a ciò vengono utilizzati in varie aree.

Usi di acidi e basi.

Usi di acidi e basi

Sulla base delle ipotesi di cui sopra, abbiamo visto che acidi e basi si trovano in alimenti e prodotti che consumiamo o usiamo normalmente, che si verificano naturalmente o come derivati di processi industriali e chimici.

Così gli acidi sono spesso utilizzati come additivi in alimenti, cosmetici e bevande e catalizzatori nell’industria chimica.

L’acido fenico e salicilico sono utilizzati nella produzione di disinfettanti e acido solforico nelle batterie delle automobili.

L’acido nitrico è essenziale nella produzione di esplosivi, fertilizzanti per colture e componenti per l’elettronica.

L’acido tartarico viene utilizzato per la preparazione di bevande effervescenti e le sue applicazioni raggiungono l’industria dolciaria e farmaceutica.

L’acido fluoridrico è utilizzato anche nei processi di ottenimento di composti farmaceutici e polimeri industriali.

Anche se l’acido fosforico promuove la decalcificazione, è usato come ingrediente per la cola o per le bevande analcoliche.

Anche gli acidi si trovano nella loro forma naturale come il citrico e l’ascorbico contenuto nei limoni, il cloridrico secreto dal corpo umano nella digestione e l’acetico diluito nell’aceto.

Per quanto riguarda le basi, l’idrossido di sodio è utilizzato industrialmente per la produzione di detergenti per la casa, prodotti per l’igiene del corpo come il sapone e la produzione di pasta per la carta.

Idrossidi come il litio sono utilizzati nella produzione di grassi lubrificanti e potassio in saponi delicati.

L’idrossido di ammonio è anche usato come drenante e l’idrossido di calcio combatte la scabbia degli animali domestici.

Acidi E Basi
4.9 (97.14%) 7 vote[s]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here