Acidi Forti

Gli acidi forti sono comunemente riconosciuti perché, quando entrano in contatto con una soluzione acquosa, si decompongono, guadagnando elettroni. Inoltre, si differenziano dagli altri acidi, perché quanto maggiore è la loro capacità di dissociazione nei liquidi, tanto più forti saranno, pur mantenendo sempre l’acidità come elemento costante.

acidi forti

Caratteristiche degli acidi forti.

In generale, gli acidi forti hanno un sapore aspro, sono corrosivi per la pelle, arrossano alcuni coloranti vegetali, dissolvono sostanze, attaccano i metalli rilasciando atomi di idrogeno e perdono le loro proprietà reagendo con le basi.

Caratteristiche degli acidi forti

Allo stesso modo, ci sono altre caratteristiche di differenziazione degli acidi forti rispetto ad altri componenti, vediamo cosa sono:

Electronegativity.

Poiché un atomo ha la capacità di attrarre elettroni in una sintesi chimica, maggiore è l’elettronegatività, maggiore è l’acidità, ad esempio, l’azoto in combinazione con una soluzione acquosa formerà un composto più forte come l’acido nitrico.

Raggio atomico.

Comprendere per raggio atomico come punto equidistante tra due atomi, quando questa distanza aumenta nella stessa proporzione, aumenta l’acidità, come accade con l’acido iodidrico, il cui ione è molto più grande di quello di altri alogenuri, quindi la sua carica è dispersa in un volume maggiore.

Carica.

Facendo riferimento alla capacità di catturare elettroni durante un processo di ossidazione, più la carica è positiva, maggiore è l’acido, quindi i cationi saranno sempre più acidi degli anioni.

Quali sono gli acidi forti più comuni?

Tra una grande varietà di acidi forti, ce ne sono solo sei che sono comuni, come ad esempio:

Yodhydric (HI): essendo il più potente degli acidi idracidi, perché ha un’elevata stabilità, sia per accettare che per ricevere protoni, è una soluzione acquosa corrosiva e incolore, che quando esposta alla luce diventa giallastra.

Bromidrico (HBr): è uno dei più potenti acidi minerali forti conosciuti, che reagisce violentemente con gli ossidanti come i nitrati o clorati e alcuni elementi organici. Nonostante ciò, questo liquido incolore dall’odore rancido appartiene agli acidi non ossidanti.

Acido perclorico (HCIO): costituito da un acido minerale molto forte di consistenza acquosa, incolore e inodore, è un potente ossidante ad alte temperature, soprattutto nei tessuti e nei metalli.

Acido cloridrico (HCI): noto soprattutto come acido muriatico, è una soluzione incolore con un odore pungente che generalmente umidifica l’aria. Essendo uno degli acidi forti meno pericolosi grazie alla sua elevata stabilità termica, viene utilizzato in un’ampia varietà di applicazioni.

Solforico (H2SO4): nella sua prima dissociazione tende ad essere molto forte e corrosivo, tuttavia, questa sostanza grassa e incolore è una delle più utilizzate a livello mondiale.

Nitrico (HNO3): uno dei più comuni acidi forti, è un potente liquido ossidante dall’aspetto viscoso e incolore, che si decompone lentamente per azione della luce e può avere reazioni esplosive ai cianuri o ai carburi.

In quali acidi forti sono utilizzati.

Tra gli usi dati agli acidi forti sono una varietà di applicazioni in ambito industriale, come ad esempio:

  • Produzione di prodotti chimici per ottenere reagenti o catalizzatori utilizzati per l’estrazione di minerali, e composti organici e inorganici che vengono utilizzati come ingredienti per disinfettanti, fertilizzanti, prodotti per il trattamento delle acque, per la pulizia dei metalli e anche per la produzione di esplosivi o combustibili per razzi.
  • Produzione di farmaci per la terapia della carenza di iodio, problemi epatici o coronarici, farmaci veterinari, regolatori di acidità in alcune soluzioni farmaceutiche e prodotti per uso cosmetico o dermatologico.
  • Altri usi sono inclusi come ingredienti nella produzione di prodotti alimentari e prodotti per la pulizia per la casa o l’edilizia civile.

In questo modo, gli acidi forti utilizzati nei diversi processi industriali sono diventati sostanze essenziali per la vita umana.

Acidi Forti
4.8 (96%) 5 vote[s]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here