Acidi Grassi Saturi

È generalmente legato agli acidi grassi saturi con il colesterolo, ma vediamo se questa affermazione è vera.

Gli acidi grassi saturi sono grassi che hanno una catena di atomi di idrogeno legati a molecole di carbonio da semplici legami, cioè una struttura idrocarburica.

Di conseguenza, a causa della mancanza di doppi legami, è difficile combinarli con altre molecole, formando acidi grassi.

Questi grassi saturi si trovano in maggiore proporzione nei nutrienti animali come carne di maiale, manzo e pollame rispetto a quelli delle verdure.

Quali sono le proprietà degli acidi grassi saturi?

 

Una caratteristica degli acidi grassi saturi è che la loro catena è più lunga di quella degli altri acidi grassi.

E precisamente, questa catena, composta da legami semplici o saturi, permette l’interazione di atomi di idrogeno e carbonio.

Rapporto precedente, che permette loro di essere fisicamente solidi o flessibili a temperatura ambiente, come il burro.

Sono anche visibili, come quello sulla pelle del pollo, o invisibili, quando sono un ingrediente alimentare.

La solubilità degli acidi grassi saturi è bipolare, cioè una testa molecolare è idrofila o solubile in acqua, mentre il contrario è idrofobico o idrorepellente.

Alcuni tipi di acidi grassi saturi.

Ci sono diversi tipi di acidi grassi saturi, ognuno di essi ha una lunghezza variabile di atomi di carbonio nella sua struttura molecolare, così come diversi comportamenti nei livelli di colesterolo:

tipi di acidi grassi saturi

Laurico (12 atomi di carbonio).

Circa il 50% dell’olio di cocco contiene questo acido saturo, che ha dimostrato di aumentare i livelli di colesterolo.

Miristico (14 atomi di carbonio).

Si trova in noce moscata, latte vaccino, panna e burro, consumato in grandi quantità aumenta anche il colesterolo.

Palmitico (16 atomi di carbonio).

È presente principalmente in alimenti di origine animale come la carne o le uova, così come in oli come l’olio di palma, e aumenta anche i livelli di colesterolo totale, se sostituito in una dieta da carboidrati.

Stearico (18 atomi di carbonio).

Il cacao è uno dei grassi vegetali che contiene la maggior parte di questo acido, con un effetto neutro sul colesterolo.

E ‘importante ricordare che gli acidi grassi saturi con catene più piccole di 10 atomi di carbonio difficilmente modificano il colesterolo e tra questi sono i seguenti acidi grassi:

 

Butirrico (4 atomi di carbonio).

Contenuto nel latte, soprattutto di bufala, e in aggiunta a tarassaco, banane, panna e burro.

Valerico (5 atomi di carbonio).

Acido grasso che proviene dalla radice della valeriana.

Caproico (6 atomi di carbonio).

È prodotto dalla fermentazione di alcuni grassi, presenti nel latte di capra, nei grassi animali e negli oli vegetali.

Caprilico (8 atomi di carbonio).

Si trova naturalmente in pochi alimenti, tra cui cocco, latte materno e grassi animali o vegetali.

Quali sono le funzioni degli acidi grassi saturi?

Assolutamente ogni cellula del nostro corpo contiene colesterolo in quasi la metà della sua composizione.

Secondo questo, i grassi saturi sono necessari per il cervello, gli occhi, la formazione di ormoni, sali biliari, oltre ad aiutare le connessioni tra i neuroni per sviluppare la memoria.

Pertanto, gli acidi grassi saturi, oltre a quelli sopra menzionati, svolgono numerose funzioni nel corpo umano:

  • Trasporta le vitamine solubili A, D, E e K nei grassi.
  • Sono essenziali per il corretto funzionamento del sistema immunitario.
  • Ritardano il processo di digestione, producendo quella sensazione di pienezza, per lungo tempo, dopo aver mangiato.
  • Coadiuvanti per la conversione del carotene in retinolo, cioè vitamina A da utilizzare negli occhi e nelle cellule epiteliali.
  • Proteggono il fegato e le pareti dell’apparato digerente da sostanze tossiche e alcool.
  • Collaborano alla fissazione del calcio nelle ossa e intervengono nella riparazione dei tessuti danneggiati nell’organismo.

Oltre alle caratteristiche fornite dai grassi saturi come nutrienti per il corretto funzionamento del corpo umano, la sua funzione principale è quella di fornire l’energia necessaria al suo corretto funzionamento.

Su questa base, conoscere gli alimenti con acidi grassi saturi è estremamente importante nella dieta quotidiana, in quanto il loro adeguato consumo può prevenire alcuni tipi di malattie che generano alterazioni del colesterolo nel sangue.

Danni alla salute nel consumo di acidi grassi saturi.

L’eccessivo consumo di grassi saturi ha dimostrato di aumentare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.

Questo aumenta il rischio di contrarre malattie e problemi cardiovascolari, come aterosclerosi, ictus o infarto.

L’assunzione consigliata è limitata al 10% delle calorie consumate quotidianamente.

Dobbiamo ricordare che siamo ciò che mangiamo e che il cibo interviene nella nostra salute, nel bene o nel male.