Acido Ascorbico

Uno dei nutrienti essenziali per una buona salute umana è l’acido ascorbico, chiamato anche vitamina C.

Il suo consumo quotidiano è particolarmente indicato per mantenere il corretto funzionamento dell’organismo, grazie alle sue proprietà antiossidanti.

Poiché non può essere prodotto dall’organismo stesso, deve essere fornito attraverso la dieta o l’integrazione.

Il suo nome deriva dalla sua capacità di guarire e prevenire lo scorbuto, la cui causa principale è la carenza di vitamina C.

Ha proprietà organolettiche inodori e insapore, può essere diluito in acqua e il suo potere antiossidante fornisce energia e aiuta a ringiovanire.

Usi dell’acido ascorbico

L’acido ascorbico o vitamina C deriva dallo zucchero e può essere trovato in diversi alimenti o in alcuni medicinali.

Questo nutriente indispensabile è composto da sali di potassio, calcio e sodio che agiscono come un potente antiossidante.

Questi sali possono essere diluiti in acqua e aiutano i grassi del corpo ad ossidarsi.

Per quanto riguarda le sue applicazioni, l’acido ascorbico è comunemente usato nel campo della medicina e della cosmesi.

Viene attribuito con proprietà speciali per la cura della pelle e per migliorare la salute umana.

Questo composto aiuta a rafforzare il sistema immunitario e ad aumentare le difese contro gli agenti patogeni.

Per questo motivo, viene spesso usato per curare malattie di tipo respitarotio, per prevenire raffreddori, influenza, affezioni polmonari e bronchiali.

Inoltre, il suo potere antiossidante combatte i radicali liberi che favoriscono l’invecchiamento e colpiscono gli organi interni ed esterni.

Così, questo acido migliora la salute del cuore, del fegato, degli occhi, dell’aspetto della pelle e dei capelli.

Proprietà dell’acido ascorbico

Proprietà dellacido adsorbico

Questo composto essenziale è benefico per la cura della pelle, con effetti immediati e anche di lunga durata.

Ciò è dovuto al suo contenuto di antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi e ritardano l’invecchiamento.

Inoltre, questo potente nutriente stimola la produzione di collagene naturale che migliora l’aspetto della pelle e dei tessuti.

Il collagene è una sostanza proteica instabile che richiede l’idrossilazione per rigenerare i danni all’organismo.

Senza la loro presenza, gli organi e i tessuti del corpo cominciano ad indebolirsi e si ammalano in breve tempo.

Pertanto, i sintomi dello scorbuto (danni alla pelle, alle gengive e ai capelli) sono minori grazie a questo composto.

L’acido ascorbico è essenziale anche per il corretto funzionamento del metabolismo.

Aiuta a metabolizzare il colesterolo, gli acidi biliari e gli aminoacidi e ad assimilare meglio i carboidrati.

Promuove anche la digestione di sostanze come la carnitina, la serotonina, l’istamina e la noradrenalina, nonché il ferro.

Infine, l’acido ascorbico aiuta a mantenere le strutture ossee in perfette condizioni, rafforzando i denti e mantenendoli sani.

Fornisce anche elasticità a vasi sanguigni, tendini e legamenti.

Così, promuove la vasodilatazione e previene la coagulazione, favorendo le persone con ipertensione e arteroesclerosi ed evitando attacchi di cuore.

Dove ottenere l’acido ascorbico

L’acido ascorbico può essere incorporato nel corpo sia attraverso il cibo o attraverso l’uso di integratori.

Negli alimenti, si trova solo nella frutta e nella verdura, evidenziando gli agrumi come l’arancia e il limone.

Tuttavia, anche prodotti come cavolfiore, patate, peperoni, papaia, timo e prezzemolo lo contengono.

La quantità di acido ascorbico che una persona dovrebbe consumare dipende dal peso e dall’altezza.

Tuttavia, l’assunzione giornaliera media è stata determinata in 80 mg al giorno.

Effetti collaterali dell’acido ascorbico

Per quanto benefico, l’assunzione di acido ascorbico in eccesso può avere alcuni inconvenienti:

  • Aspetto dei calcoli renali di ossalato
  • Vescica irritata.
  • Aumenta la voglia di urinare.
  • Sviluppo dell’anemia emolitica.
  • Acidificazione delle urine.

Gli effetti collaterali dellacido ascorbico.

I calcoli renali sono una delle condizioni più comuni causate dall’eccesso di acido ascorbico.

Pertanto, il suo uso è controindicato in coloro che hanno problemi renali o sono inclini a svilupparli.

Può anche causare anemia emolitica, in cui il numero di globuli rossi che trasportano ossigeno è ridotto.

Va notato che questo tipo di anemia può essere ancora più probabile in quelli con deficit di G6PD.

In conclusione, se è vero che l’acido ascorbico è essenziale per mantenere una buona salute e promuovere il corretto funzionamento degli organi e dei tessuti del corpo, un consumo eccessivo potrebbe avere gravi conseguenze.

Pertanto, quando si consumano alimenti ricchi di questa sostanza nutritiva o si assumono integratori alimentari, questo deve essere sempre fatto con moderazione.

Tuttavia, è consigliabile consultare un medico per evitare gravi inconvenienti e garantire il corretto dosaggio.

Acido Ascorbico
4.9 (97.14%) 7 votes

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here