Acido Folico

Se c’è un integratore di cui ogni essere umano ha bisogno, è l’acido folico noto anche come vitamina B9.

Si può dire che si tratta di un composto energetico necessario per la corretta formazione di proteine strutturali e cellule del sangue.

Scoperto dalla dottoressa Lucy Willis nel 1930, come metodo per curare l’anemia nelle donne incinte in India.

L’acido folico è stato isolato per la prima volta nel 1943, quando il nutrizionista biochimico Dr. Robert Stokstad dei Lederle Laboratories lo ha estratto dalle foglie di spinaci in forma cristallina pura.

Più tardi, nel 1946, lo scienziato Yellapragada Subbarao lo sintetizzò come base per ottenere il primo farmaco antitumorale: l’aminopterina.

Processo di sintesi dell’acido folico.

L’acido folico è il risultato della sintesi prodotta dalla folacina contenuta in alcuni alimenti.

Poiché la folacina è una sostanza idrosolubile che appartiene al gruppo delle vitamine del complesso B, quando entra nell’organismo viene ridotta in acido tetraidrofolico, trasportando gli atomi di carbonio per ottenere la sintesi delle purine nel metabolismo.

In questo processo l’acido folico viene assorbito dall’intestino tenue e sintetizzato dai batteri della flora intestinale, producendo la trasformazione dei coenzimi che partecipano alla sintesi del DNA e dell’RNA, necessari alla crescita cellulare.

Viene finalmente distribuito ai tessuti attraverso il sangue.

E’ necessario consumare alimenti ricchi di acido folico, in quanto questo nutriente è indispensabile affinché il nostro organismo possa svolgere le sue funzioni vitali.

Alimenti ricchi di acido folico.

Cibo ricco di acido folico

Questa vitamina si trova nei seguenti alimenti:

  • Alimenti a foglia verde scuro come spinaci, cavolo selvatico, rapa e lattuga romana.
  • Verdure come asparagi, broccoli, avocado, cavolfiore, barbabietola, sedano, carota, zucca, vaniglia, patate, pomodoro e cavolo.
  • Semi e noci come girasole, semi di lino, arachidi tostate, mandorle.
  • Cereali come fagioli, lenticchie, ceci, piselli, fagiolini, piselli, mais e riso.
  • Agrumi come arancia, pompelmo, pompelmo, fragola e lampone.
  • Cereali come avena, germe di grano e cibi ricchi di folati come pasta, pane, riso integrale.
  • Carni di pollo e manzo e fegato.

I nutrizionisti fanno alcune raccomandazioni per sfruttare al meglio il contenuto naturale di acido folico degli alimenti vegetali, come ad esempio:

  • Evitare cotture prolungate in abbondante acqua o surriscaldamenti.
  • Vapore brevemente o mangiare crudo quegli alimenti che lo permettono.

Funzioni e benefici dell’acido folico.

Funzioni e benefici dellacido folico.

Le funzioni della vitamina B9 sono importanti in tutti i processi dell’organismo, a causa di:

  • Interagendo nella sintesi di DNA e RNA aiuta la formazione di proteine e tessuti del corpo.
  • È di vitale importanza per una corretta divisione e moltiplicazione delle cellule, in particolare dei globuli rossi.
  • Agisce come protettore di cellule sane, riducendo la possibilità di soffrire di cancro al colon, al collo dell’utero e in alcuni casi al seno.
  • Aiuta ad aumentare l’appetito e stimola gli acidi digestivi.
  • Aiuta a controllare l’ipertensione e le malattie cardiovascolari riducendo i livelli di omocisteina nel sangue.
  • Ha benefici nel trattamento dei sintomi associati alla menopausa.
  • Nelle donne in gravidanza, evita malformazioni nel bambino, così come il prematuro e il basso peso alla nascita.
  • Facilita l’assimilazione di ferro, vitamina B12 e aminoacidi evitando l’anemia.
  • Previene malattie mentali come l’Alzheimer o la demenza senile.
  • Rafforza e promuove la crescita dei capelli.
  • Contribuisce alla fertilità sia degli uomini che delle donne.

Carenze di acido folico.

Carenze di acido folico

Quando c’è una carenza di acido folico, è perché l’organismo non dispone di riserve adeguate.

Questo si traduce in alcuni disturbi che causano l’anemia megaloblastica, cioè, i globuli rossi aumentano di dimensioni impedendone la moltiplicazione, quindi diminuiscono di quantità, e privano i tessuti dell’ossigeno necessario.

La carenza si manifesta anche con diarrea, perdita di appetito e peso, mal di testa, tachicardia, irritabilità, depressione.

Una delle cause principali della mancanza di questa vitamina è fondamentalmente cibo, ma a volte ci sono altri fattori come le malattie che influenzano l’assorbimento nel tratto gastrointestinale come:

Il morbo di Crohn è un’infiammazione del tratto digestivo causata da un attacco involontario del sistema immunitario dell’organismo.

La celiachia, è un processo in cui il sistema immunitario danneggia l’intestino causato dall’intolleranza al glutine.

Altre condizioni che causano la carenza di acido folico includono gravi problemi renali che richiedono dialisi, elevati livelli di omocisteina nel sangue e condizioni epatiche.

L’eccessivo consumo di alcol è un altro fattore che genera la sua insufficienza, mentre aumenta la sua escrezione attraverso l’urina.

In conclusione, il modo migliore per mantenere i livelli di acido folico nel corpo è attraverso una dieta equilibrata, tuttavia, in situazioni in cui è richiesto come integratore vitaminico, è consigliabile un controllo medico.