Acido Folinico

In generale, l’acido folinico è usato per combattere gli effetti tossici prodotti da alcuni farmaci che vengono applicati nelle chemioterapie tumorali, che è proprio un farmaco che contrasta le reazioni secondarie del metotrexate. In questo senso, il metotrexate è una sostanza immunosoppressiva che, quando distrugge le cellule tumorali, impedisce all’organismo di usare l’acido folico per produrre il DNA.

A questo proposito, l’acido folinico è un chemioprotettivo e chemiosensibilizzante, che di solito viene somministrato da esteri di calcio folinato o in combinazione con altri agenti chemioterapici come il 5-fluorouracile.

Come è il meccanismo d’azione dell’acido folinico.

meccanismo dazione dellacido folinico

L’acido folinico è un farmaco che, nella sua forma di estere di calcio o folinato, ha un’attività vitaminica che non è influenzata dall’inibizione dell’enzima diidrofolato reduttasi prodotta dal metotrexate, permettendo così di avere processi normali di DNA e trascrizione dell’RNA.

L’acido folinico viene somministrato in soluzione o compresse iniettabili dopo ogni sessione di chemioterapia, il regime di dosaggio è determinato in base alle dosi di metotrexate. Così, il folinato di calcio viene ridotto nell’organismo ad acido tetraidrofolico, proteggendo il midollo osseo ed eseguendo la sintesi di aminoacidi in congiunzione con la divisione cellulare, agendo così soprattutto nelle cellule che si moltiplicano rapidamente, affrontando l’attività antagonista che il metotrexate ha sull’acido folico.

È necessario notare che questo farmaco non deve mai essere somministrato per via intratecale, cioè nella parte inferiore della colonna vertebrale o nella parte della testa che contiene il liquido cerebrospinale, perché può generare gravi effetti collaterali e persino la morte.

Usi di acido folinico.

Oltre all’applicazione di acido folinico come coadiuvante alle chemioterapie in vari tipi di cancro, è indicato come trattamento per l’anemia megaloblastica dovuta alla carenza di vitamina B9 e B12. Inoltre, a volte è usato per diminuire l’effetto tossico di alte dosi di antibiotici inibitori della diidrofolato reduttasi come il trimetoprim e la pirimetamina. Allo stesso modo, è stato provato a trattare la sindrome di Down, ma non c’è ancora una risposta certa a questi risultati.

Nonostante sia un trattamento costoso, l’acido folinico è più efficace di altri farmaci nel ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia causata dal metotrexate.